domenica

spatzle di spinaci

80 gr spinaci lessati
1 uovo
50 ml acqua
125 gr farina
sale
noce moscata



Frullare spinaci e uova con acqua, sale e noce moscata. Unire la farina e impastare fino a ottenere un composto uniforme. Con l'apposito attrezzo tagliare gli spatzle sulla pentola di acqua bollente. Quando vengono a galla sono cotti

canestrelli con bimby

100 gr zucchero
scorza limone
bacca vaniglia
200 gr farina (ho usato la semi-integrale)
50 gr fecola
150 gr burro
7 tuorli sodi

Mettere nel boccale zucchero, scorza di limone e vaniglia: 10 sec. vel. 10
Aggiungere farina, fecola, sale e burro: 10 sec vel 4
Aggiungere i tuorli sodi: 2 min vel spiga

Far riposare 30 minuti in frigo, stendere e coppare.

Cuocere 15-20 minuti a 170°

pan carrè com PM

Ricetta dal Gruppo "La Pasta Madre" di FB con modifica sulla farina

350 farina 0
150 manitoba
100 lievito madre
200 acqua
50 latte
40 olio semi
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale











Impastare il lievito con acqua, latte e zucchero. Aggiungere farina, olio e sale. Formare una palla e far riposare fino al raddoppio (a me sono servite 6 ore circa).









Riprendere e stendere formando un rettangolo. Arrotolare e porre a lievitare in uno stampo da plum cake. Infornare a 180° per 45 minuti quando avrà raggiunto il bordo dello stampo (circa 2 ore)



sabato

torta al vento san martino

250 gr fecola
50 gr farina 00
300 gr zucchero
200 gr burro
4 uova
2 cucchiai di latte
1 bustina lievito

montare a neve gli albumi e tenere da parte.
mescolare tuorli e zucchero, aggiungere a filo il burro fuso, poi farina, fecola, latte e lievito. Per ultimo incorporare delicatamente gli albumi. Cuocere in forno a 180° per circa 45 minuti

mercoledì

plum cake allo yoghurt

Ricetta migliore tra tutte quelle provate. Morbida e veloce. Dal blog fables de sucre

  • 3 uova
  • 200 gr di zucchero
  • 160 gr di farina 00
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 1 vasetto di yogurt da 125 gr (gusto a piacimento)
  • 100 gr di olio di semi (riempire il vasetto di yogurt una volta svuotato) 

Con le fruste di un frullino montare le uova con lo zucchero, quando la massa è sbianchita e gonfia, aggiungere lo yogurt riducendo la velocità delle fruste, poi aggiungere la farina e il lievito. Riempire il vasetto vuoto dello yogurt che ci farà da misurino con l’olio di semi, e versarlo a filo sempre con le fruste in moto. Imburrare e infarinare lo stampo da plum cake e versarvi dentro il composto, infornare in forno possibilmente statico a 175°C per circa 30/35 minuti. Vale la prova stecchino.

domenica

salame di cioccolato senza uova

Ricetta di Marcy72 di cookaround, ottima!

500g di biscotti secchi tipo oro saiwa
1 macchinetta di caffè da 3 tazze senza zucchero oppure tre tazzine di latte e cacao
250g di zucchero a velo
150g di mandorle sbriciolate o 100g di amaretti (io ho usato gli amaretti)
150g di burro morbido
70g di cacao amaro

Sbriciolare grossolanamente i biscotti. Unire zucchero, cacao e amaretti sbriciolati o polverizzati.
Unire le tazzine di caffè (o latte) e infine il burro morbido a pezzi. Vi sembrerà secchissimo ma abbiate fiducia e lavorate tutto con le mani. Fine!
Per il compleanno di Beatrice è diventato la gonna di Elsa :)

sabato

Biscotti di pasta sable di Massari

Ricetta di Massari presa dal blog Fables de Sucre (splendido blog)

  • 230 gr di farina 00 debole
  • 100 gr di fecola di patate
  • 215 di burro freddo
  • 2 gr di sale
  • 7 gr di acqua
  • 1 bacca di vaniglia
  • 100 gr di farina di mandorle
  • 120 di zucchero a velo
  • 50 gr di albumi 

    In planetaria con la foglia lavorare la farina con il burro (sempre ad una temperatura di circa 13°C), fino ad ottenere un composto non compatto ma quasi come la sabbia bagnata

    Aggiungere lo zucchero a velo e i semi di vaniglia. Successivamente il sale sciolto nei pochi gr d’acqua, la farina di mandorle e gli albumi.
    Non appena gli albumi si saranno amalgamati all’impasto, fermare la planetaria. Naturalmente questo metodo è eseguibile anche a mano.

    Farne un panetto, avvolgerlo con la pellicola, e riporlo in frigorifero per almeno 12 ore a riposare. Fino a due giorni di sosta in frigo non succede nulla. La pasta frolla va lavorata fredda, il caldo è suo nemico. Una volta uscita dal frigorifero, è necessario lavorarla un minimo con le mani sul piano spolverato di farina per restituirgli la giusta consistenza, stando attenti a non maneggiarla troppo per non riscaldarla. Se dovesse succedere che per la temperatura ambiente alta o perchè l’abbiamo lavorata troppo con le mani la frolla è ingestibile perchè troppo calda, basterà rifarne un panetto, coprirlo con pellicola, e riporlo in freezer per una decina di minuti.
    Accendete il forno a 180°C e iniziate a coppare i biscotti della forma che desiderate, dandogli uno spessore di 8 mm. Man mano posateli su di una teglia rivestita da carta forno, anche abbastanza vicini perchè tanto in forno non avranno un grande sviluppo. Quando il forno avrà raggiunto la temperatura desiderata, infornate per circa 10/12 minuti, fino a doratura, vi consiglio di controllare i bordi e il fondo dei biscotti, quando colora è ora di sfornare. Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella. Decorateli a piacere oppure semplicemente spolverizzateli con dello zucchero a velo.